lunedì 25 giugno 2012

A VUOTO

il telefono che squilla a vuoto.
una volta
può essere un caso.
due volte,
inizi a pensare che forse nn è il momento giusto.
tre volte,
DISAGIO,
quattro volte,
DEVI SMETTERLA,
(nn lo chiamerai mai più).
cinque volte,
PAURA.
sei volte,
ormai è chiaro...


(devo stare ferma con le mani,
devo stare ferma con i pensieri,
devo stare ferma.
FERMA)



un telefono che squilla a vuoto
fa più male di uno schiaffo
in piena faccia,
perchè
la mano che ti colpisce ti tocca,
ti considera,
ti parla,
anzi,
ti urla,


invece
così
è
solo
DISTANZA,
ostentata,
palese,
sottolineata,
sfacciata
DISTANZA.


stai mettendo DISTANZA
tra noi,
e sai 
fin troppo bene,
cosa vuol dire
questo,
per me


un telefono che squilla a vuoto
è una risata di scherno,
è un voltarti le spalle
con noncuranza,
è rabbia tradotta in silenzio,
la congiura del silenzio:
non sei il primo
e non sarai l'ultimo...
dovrei esserci abituata,
ma non è così.


un telefono che squilla a vuoto
è
una crudeltà
gratuita,
TI DICE NO,
e non puoi replicare,
chiedere,
spiegare.






facile,
nella sua innocente ferocia,
fa male,
fa sempre male...
anche quando te l'aspetti,
anche quando
hai da poco elaborato
la volta  precedente,
LA VOLTA PRECEDENTE


(e dentro senti che 
non ne puoi sopportare 
ancora.
no,
non puoi più...)



5 commenti:

  1. Un telefono che squilla a me fa solo incxxxxx, dopo la seconda volta smetto e faccio la stessa cosa con chi non risponde cioè non rispondo.

    RispondiElimina
  2. Si, ammazza letteralmente...Alle volte, meglio giocare di anticipo, se ci si riesce.

    RispondiElimina
  3. cara vagabonda,
    cara nicole,
    io mi sono DECISAMENTE stufata di fare il parafulmine delle nevrosi altrui.
    credo che nn ci sia altro da dire.
    Nè qui,nè a LUI.

    RispondiElimina
  4. E' molto forte la frase : " è una risata di scherno, è una crudeltà gratuita"
    La cosa importante è quella di rendersene conto in modo di essere in vantaggio.
    Poi,se puoi, chiama un altro numero

    RispondiElimina
  5. sì,keiko,almeno io la percepisco così: nn ti dà possibilità di controbattere,e quindi ti pone in una posizione di passività coatta.
    sapessi quanti squilli a vuoto nel mio passato prossimo,ma questa è un'altra storia,che nn voglio nè posso cmq raccontare qui.
    è un incubo che torna,anzi:che minaccia di tornare,ma con un'altra persona dall'altra parte del "filo"(parlando di cellulari,anche questa espressione è diventata obsoleta,inesatta...)
    per questo mi dico:
    basta così.
    e hai ragione,ho un altro numero da chiamare e forse più di uno.
    l'importante è convincersi che quella voce che nn risponde nn è che è un altro "piccolo" incidente di percorso.
    un problema che,in fondo,nn è mio.

    RispondiElimina