sabato 30 giugno 2012

josè saramago





La solitudine non è vivere da soli, la solitudine è il non essere capaci di fare compagnia a qualcuno o a qualcosa che sta dentro di noi, la solitudine non è un albero in mezzo a una pianura dove ci sia solo lui, è la distanza tra la linfa profonda e la corteccia, tra la foglia e la radice.

1 commento:

  1. La solitudine può diventare un balsamo per l'anima se intorno a noi viene fomentato l'inferno.
    La solitudine cercata e non subita è per me sublime.
    In un'altra vita, migliore di questa, mi auguro di rinascere eremita.

    RispondiElimina