domenica 12 agosto 2012

tagore


Le nuvole tramano
(Rabindranath Tagore Calcutta, India 6/5/1861 - Santiniketan, India 7/8/1941 - Premio Nobel per la letteratura 1913)

Le nuvole tramano
per fare prigioniera la luna:
la luna suona la conchiglia magica.
Al suono incantato svaniscono le tenebre;
le nuvole navigano bianche
come schiuma, al chiaro di luna.

3 commenti:

  1. Tagore è perfetto per questa domenica di silenzi, vento e fruscii di ombre.

    RispondiElimina
  2. Desolazione mistica. Le nuvole tramano come farebbe l'uomo. Uno strano essere vuoto che è riempito da una cella di vita.

    RispondiElimina
  3. Nessuno può imprigionare la Luna.
    Solo l'uomo può farlo e l'ha fatto perchè è capace di tramare, di tradire.

    RispondiElimina