martedì 3 luglio 2012

notte di luna piena

ieri sera dopo cena gli ho mandato un sms esplicito.
mi ha chiamato:
anche io,ha detto,con la voce più sensuale del mondo.
allora vengo lì.
va bene, ha detto,e sorrideva (lo sento da lontano il tuo sorriso,cosa credi...)
son andata,dopo aver rassicurato mia figlia che sarei tornata "presto",e lei:
vai pure mamma,tanto io scrivo ancora per almeno un'ora e mezza.
sono andata.
l'aria fresca entrava a vortici dai finestrini aperti,e avevo la sensazione di VOLARE..
LA LUNA SPLENDEVA ALTA NEL CIELO,PIENA E TONDA COME UNA TORTA COPERTA DI GLASSA.
ero felice:
avevo seguito un istinto,
un richiamo atavico,di pelle e nn solo,
ed ora andavo da LUI.
la strada era libera,e mi ha permesso di correre un po',
sono arrivata in men che nn si dica!
suono al citofono,mi apre senza rispondere.
prendo l'ascensore,e considero nello specchio il mio aspetto in quei tre secondi che mi separano dalla sua porta..
(gli specchi negli ascensori servono a questo,no?)
oddio: senza trucco e con i capelli spettinati dal vento.
già...
macchissenefrega...
mi apre,mi sorride,

e tutto il resto
NON ESISTE PIU'.

2 commenti:

  1. far l'amore (bene, magari) non ha mai fatto male a nessuno :-)

    RispondiElimina
  2. no,no...ANZI!;-)
    un abbraccio,
    stefy

    RispondiElimina