martedì 18 dicembre 2012

LA POIANA

ieri sera abbiamo portato,io e mia figlia,il nostro gattone rosso a fare il vaccino dal vet.
mentre aspettavamo nella minuscola sala d'attesa (dentro c'era un signore che veniva da Cassino,circa 80 km da dove stiamo noi,con un pappagallo alto almeno mezzo metro,splendido,grigio e azzurro),è arrivato un ragazzo molto giovane (tra l'altro un bel tipo davvero...) che però non aveva con sè ne gabbiette nè
trasportini.
dopo qualche minuto mi ha chiesto se nel nostro trasportino ci fosse un gatto,ho risposto di sì,e così ha cominciato a raccontare:
"L'ho trovata nel bosco,erano due giorni che era lì,me l'hanno detto alcuni cacciatori,e quando mi sono avvicinato,ho visto che aveva un'ala ferita,due colpi di fucile ad un rapace in via d'estinzione...BRUTTI BASTARDI!".
Il rapace in via d'estinzione era una poiana.
Il tizio continua a raccontare: ha raccolto la poiana,e con la macchina l'ha portata a casa sua e da lì ha chiamato,in sequenza, la Forestale,la Lipu,il WWF.
Tutti sembravano completamente disinteressati al fatto che un animale protetto, perchè in via d'estinzione,fosse ferito e avesse bisogno di cure.
La Lipu gli ha risposto che erano disposti a prenderla in consegna ma solo se la persona che l'aveva trovata l'avesse portata a Roma,nella loro sede.
Il ragazzo ha spiegato che lui a Roma va col treno e non poteva portare una gabbia di un metro per un metro sul treno e poi sulla metropolitana,e la Lipu ha risposto:non possiamo fare niente,non siamo attrezzati per venire a prendere il rapace.
CIOE'.
TU SEI UN'ASSOCIAZIONE CHE PRENDE SOLDI DAGLI ASSOCIATI PER PROTEGGERE,CURARE,RIABILITARE E POI LIBERARE NELLE OASI APPOSITE UCCELLI FERITI O IN PERICOLO DI VITA,E MI VIENI A DIRE CHE NON SEI ATTREZZATO???
ma che razza di paese è questo???
ho chiesto al ragazzo di poter vedere la poiana.
siamo usciti insieme,e lui ha aperto lo sportello posteriore di una jeep: dentro c'era questa gabbia improvvisata,coperta con una lastra di plastica,che lui ha spostato per farmi vedere meglio:LA POIANA SI E'MOSSA,SPAVENTATA...MA ERA BELLISSIMA...che emozione grande,vedere così da vicino un animale del genere!
ho ringraziato il ragazzo,e domani chiamerò il mio vet per sapere se ha potuto fare qualcosa per salvare quella splendida creatura ,così che possa tornare a volare.
vorrei solo aggiungere due parole per l'IMBECILLE che ha sparato a una meraviglia del genere (a parte che per me anche un tordo è sacro,e non va "SPARATO"...):
"CARO SIGNOR (SI FA PER DIRE) CACCIATORE,SPERO TANTO CHE PRIMA  POI QUALCUNO IMPALLINI TE,CHE  SEI SOLO UN'INCIVILE,BASTARDA,INUTILE PERSONA"



3 commenti:

  1. Io una volta uscendo sul balcone mi trovai faccia a faccia con uno sparviero.
    uno spavento! per un attimo pensai che l'avesse messo lì mio marito, per una qualche strana attività di educazione ambientale, ma poi realizzai che il rapace aveva avuto un frontale contro il vetro della portafinestra ed eccolo lì raggomitolato in un angolo, stordito e ferito, con quegli occhi strani, spaventati e selvaggi.
    mio marito prese mezza giornata di ferie e lo portò a un centro di recupero dei rapaci.
    quanti soldi vuoi che abbiano le associazioni come la lipu, di cui siamo soci anche noi?
    ci vuole anche un po' di volontariato, al mondo.

    RispondiElimina
  2. che animali meravigliosi che sono i rapaci! a volte mi sento un rapace reincarnato.
    e condivido, a volte mi chiedo anche io che ci stiano a fare certe associazioni.
    baci cara

    RispondiElimina
  3. silvia,sono d'accordo per fare volontariato,ma spesso le persone comuni non sono in grado di trasportare un animale grande come una poiana,ci vorrebbe più disponibilità da parte di chi LAVORA proprio allo scopo di salvaguardare le specie in via di estinzione!
    grazie per essere passata di qui,e aver raccontato il tuo incontro con lo sparviero (immagino lo spavento..^_^)

    maude,
    ti dico era stupenda:vista così da vicino che quasi non ci credevo!
    un caro saluto,
    Stefy

    RispondiElimina