lunedì 28 maggio 2012

stretta in un angolo

mi sento assediata,da una parte c'è chi mi odia così tanto da non riuscire più a distinguere la realtà dalle sue proiezioni distorte dalla rabbia e dal rancore.
dall'altra un uomo che sembra fortissimo invece è così fragile da non sopportare il minimo "trauma"all'interno della nostra storia,che è comunque UNA STORIA,volenti o nolenti.
mi sento stretta in un angolo,e ho la tentazione fortissima di chiudere tutte le porte,per un  po'.
mi sento "ferita",piena di lividi e dolorante,ma la colpa è la mia: non sono capace di mettere paletti,e proteggere me stessa da coloro i quali mi urlano(a voce o per iscritto)la loro incapacità di relazionarsi in maniera adulta e civile con me.
dovrei smettere di scrivere?
dovrei cancellare il mio blog perchè è fonte di contrasti violenti,tra me, il mio passato e il mio presente?
devo cancellare il mio profilo su fb,perchè anche quello mi sta creando problemi,e succedono cose strane,anche lì?
mi chiedo
perchè non posso semplicemente avere la mia vita e scrivere le MIE cose senza incorrere nei rimbrotti,nei pistolotti e nelle offese rabbiose di qualcuno che (dopo tutto quello che ci siamo vomitati addosso negli anni)ha ancora voglia di straparlare??????
questo LUOGO VIRTUALE E'MIO.IL MIO SPAZIO.
ne faccio ciò che voglio,e non mi piace che mi si dica "non fare questo,non fare quello"
non ti piace?non ci venire.
non ti piace?chissenefrega.
non ti piace?problemi tuoi.

Nessun commento:

Posta un commento