venerdì 25 maggio 2012

dentro l'nferno

dopo tre giorni di sofferenza,mi sono dovuta arrendere all'antibiotico.
ma il problema vero,è:CI SONO DI NUOVO DENTRO CON TUTE LE SCARPE.
O.ieri mi ha chiamato ma stavo così male che non ho risposto,avrei pianto tutto il tempo al tel e NON VOLEVO FARLO.
così,stamattina l'ho chiamato io,visto che mi sembrava di avere l'umore lievemente meno nero,e l'ansia momentaneamente sotto controllo,ma non ha risposto lui.
poi gli ho mandato un sms.
NIENTE.
capisco.
siamo di nuovo alla crisi.
non credo di farcela ad affrontare anche QUESTO.
mi arrendo,I GIVE UP.
non ce la faccio più.
il mio neuro urologo ha risposto alla mia richiesta di un appuntamento più a breve rispetto al 26 luglio,che è molto facile che si liberi un posto prima di quella data:CI VUOLE UN PO'DI FORTUNA.
e di seguire i consigli che mi ha dato quando sono stata da lui.
certo.
ma adesso che è crisi conclamata,IO CHE FACCIO?
prendo l'antibiotico,ovvio.
e come glielo spiego a O.che mi sento così giù e così demoralizzata che non ce la faccio nemmeno a parlare?a spiegare?a dire,traducendo in parole,tutta la mia rabbia e la delusione di essere ancora,ANCORA,dentro questo inferno?

Nessun commento:

Posta un commento