domenica 11 marzo 2012

DOMENICA

è arrivata un'altra domenica
altra giornata di DOLORE?è PROBABILE...
quel dolore sordo e appiccicoso che non ha ragioni immediate,esplode e basta,e mi porta via
arriva la primavera,e con lei le nostalgie taglienti e profonde di giorni finiti...
ho paura di vivere così per sempre,e a chi mi diceva"puoi cambiare se vuoi,dipende solo da te"rispondevo(e rispondo)che non ne sono capace,o forse non voglio.
sono delle espiazioni,queste domeniche vuote  di senso e di ragione,
accanto a me un telefono spento,i miei gatti,i miei libri,il diario,pieno zeppo della mia calligrafia d'improvviso diventata minuscola,piccola tonda...
aspetterò anche oggi che questa domenica passi senza farmi troppo male...
finirò di vedere "this must be the place",e poi spero mi prenda la voglia di vestirmi e uscire anche solo per un'ora...

11 commenti:

  1. Ma no, non aspettare che passi, sforzati di uscire, anche solo per passeggiare, camminare fa sempre stare meglio. Un sorriso :-)

    RispondiElimina
  2. grazie Vagabonda,infatti è proprio quello che ho fatto...ma ora che sono di nuovo a casa mi torna il malessere...a volte vorrei non tornare più qui ma è logico che è solo un delirio...ho una figlia di 13 anni,come potrei?ma per lei non è neanche bello vedermi così affranta e demotivata...
    tutto quello che mi è capitato negli ultimi due anni mi ha sfiancata,e l'ultima disavventura,hai visto?è di pochi giorni fa.
    PASSERA',PERCHE' TUTTO PASSA.DEVE PASSARE.

    RispondiElimina
  3. Dobbiamo sempre rialzarci, dopo essere cadute, e non vergognarci di ricadere, ogni volta...ma poi rialzarci, ogni volta di più.
    Coraggio :)

    RispondiElimina
  4. è quello che faccio,o perlomeno tento di fare,
    grazie linda

    RispondiElimina
  5. oddio, mi hai fatto venire in mente la canzone di Venditti.....

    RispondiElimina
  6. la canzone di Venditti?
    ma quale?

    RispondiElimina
  7. Devi cercare di uscire e di distrarti, è l'unico sistema per stare un po' meglio. Forza!

    RispondiElimina
  8. sì,maude,ci sto provando,ma a volte tutti gli sforzi che faccio vengono di colpo cancellati da un evento,da una parola,da un ricordo...da nostalgie...sono prigioniera del passato:sembra una frase retorica,ma purtroppo è la realtà...:-(
    ah sì,BUONA DOMENICA...me la ricordo a malapena!

    RispondiElimina
  9. Non ti conosco però percepisco come un senso di passività, di rassegnazione.
    Se ti dovesse prendere una malinconia (che colpisce quando si è soli, fa parte della vita e bisogna volerle anche bene) in una domenica così, prendi la bici ed esci, fai due passi, inizia ad usare il movimento fisico anche leggero come attivatore dell'anima, inizia a muovere il corpo e anche le emozioni e la mente e il piacere di vivere inizieranno a muoversi e a tornare.

    RispondiElimina
  10. grazie UnUomo.InCammino per le parole che mi hai lasciato...è quello che sto facendo,lentamente,faticosamente,ma mi rendo conto che è ciò di cui ho bisogno..
    la primavera mi sta aiutando,anche se il cambio di stagione mi ammazza le difese immunitarie,e prendo un virus dietro l'altro!
    però il sole diventa caldo,le giornate più lunghe,e io ricomincio a respirare,a desiderare,a sorridere...
    e ho ripreso anche a leggere:BUON SEGNO!:-)

    RispondiElimina