sabato 14 aprile 2012

empty


questo pomeriggio vuoto,
lo voglio dedicare ai miei sogni finiti.
sognati per un po',
e poi abbandonati a se stessi,
nel corso di anni che sembrano vite.
alle amiche perdute.
agli amori passati,
agli uomini che non mi hanno capita.
alle occasioni che non ho colto.
alle tenerezze che non ho saputo dare
ai baci che mi hanno fatto battere il cuore,
e alle carezze subite.
ad abbracci attesi e mai arrivati.
alle amarezze condivise con persone inaspettate.
al mio cuore irrequieto
alla mia anima stropicciata
ai mie occhi di bambina,
dentro cui vive
da sempre
l'ombra leggera
della malinconia.

5 commenti:

  1. belle parole. :)
    e mi raccomando...ricomincia a leggere shantaram...è veramente un meraviglioso libro.
    buon tutto. :)

    RispondiElimina
  2. Cara anche io mi ci ritrovo, in tante di queste parole. Ma poi mi ritrovo anche in altre parole di speranza, siamo così multiformi per fortuna.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. cara maude,siamo multiformi,è vero e per fortuna...ci sono giorni così bui che sembra che il giorno non debba mai più tornare,ma in altri basta poco per ritrovare senso grazie ad una piccola,piccolissima gioia..

    RispondiElimina