giovedì 16 febbraio 2012

il mistero dell'anello

una volta arrivata alla decisione epocale di non restituire al mio amor perduto l'anello con brillanti che mi aveva regalato quando ancora eravamo NOI,ho iniziato a pensare cosa fosse meglio farne...
premetto che alla mano sinistra porto un solitario e il famoso anello donatomi da Stefano...
e così,dopo aver trovato il posto(una scatola di un profumo,chiusa in un armadio,dietro alle scatole con la biancheria)me lo sono sfilato dal dito e l'ho messo lì nella scatola rosa antico,che ho chiuso,e nascosto dietro alla biancheria.
la sera,ero a letto,e raccontavo la cosa a mia figlia:"sai,ho deciso di togliermi l'anello che mi ha regalato Stefano e metterlo via..."e le ho mostrato la mano sinistra,dove c'era rimasto sì un solo anello,ma era QUELL'ANELLO.
insomma,invece di togliermi il prezioso ricordo d'amore,mi ero tolta l'altro,donatomi da mio marito quando è nata la bambina.
sono rimasta allibita a guardare la mia mano e quell'anello che era ancora lì,quasi a farsi beffe di me e della mia finta indifferenza...
mi sono alzata dal letto e ho fatto in fretta e furia il CAMBIO.
sono tornata a letto con un sospiro di sollievo: missione compiuta.
ma dentro,avevo la sensazione che il mio inconscio mi aveva parlato chiaramente,facendomi fare quel"piccolo"errore.
il mio inconscio ne sa una più del diavolo....

Nessun commento:

Posta un commento