venerdì 26 ottobre 2012

fall is coming

Notte passata a girarmi nel letto,con le mani che continuamente si addormentavano,la preoccupazione per la mia bambina (ha quasi 14 anni ma sempre bambina è),che non sta bene.
notte passata nel dormiveglia,a chiedermi come mai.
ieri mi hai scritto un sms la mattina,laconico...un po'irritante,perchè sembra che sono solo io a sentire i "VUOTI" in questa storia.
volevo prendermi un giorno e stare a casa,a letto:DORMIRE.
ieri è stata una giornata di quelle pesanti,ed evidentemente le mie energie sono in riserva.
sono a terra.
per tutta la settimana ti ho visto solo due volte,per pochi minuti.
lo so,sei indaffarato con il trasloco,ma allora perchè quando io dico che "sono sola"tu mi rispondi con veemenza che NON E'COSI'?

giornate tutte uguali,senza scopo.
giornate fatte di lavoro,casa,cucina,letto,sonno.

ho addosso quello stordimento tipico del cambio di stagione,a cui non riesco,NON RIESCO,ad abituarmi.
ora che potrei mettermi di tutto,non ho nè soldi nè voglia di andare a fare shopping,e nessuno che mi accompagni.
E' triste fare shopping da soli.
Almeno per me....

S.è in ospedale,e dopo il blitz di quella domenica di cui ancora non capisco il senso,è praticamente scomparso.Quotidianamente mi aggiorna sulle sue condizioni fisiche,ma solo se gli chiedo (via sms) COME STAI.
Altrimenti,niente.

MI SENTO FUORI DAL MONDO...UN MONDO CHE NON CAPISCO PIU'...CHE NON MI PIACE PIU'...CHE NON MI INTERESSA PIU'.

E tutto questo è DEJA' VU..............................................................................................





4 commenti:

  1. insomma, se non è zuppa è pan bagnato

    RispondiElimina
  2. eh caro francesco,ma io ce la metto tutta,solo che mi sa che non becco mai le persone giuste...
    ma esisteranno,poi????
    un abbraccio,
    S.

    RispondiElimina