mercoledì 23 dicembre 2015

silent nights

domani la mia piccola ha un permesso di alcune ore per tornare a casa e pranzare con noi.
e cosí anche il 25 e il 26.

é una bellissima cosa.

io, che temevo di doverla vedere due sole ore in ospedale, anche a natale, sono semplicemente FELICE.

avrei voluto farle trovare l'albero addobbato, e almeno Santa seduto in una ghirlanda innevata, con rametti e stelline, attaccato alla porta...
ma non sono riuscita a trovare l'albero, nel caos del mio box...e le cose di natale devono essere altrove, ma dove???
SONO UNA BRUTTA PERSONA.
avrei dovuto almeno mettere qualcosa alla porta...
questo, certo, la dice lunga su come posso stare io.
e sul fatto che, da sola, non sono capace di trovare quel guizzo di VITA che mi spinga a fare cose al di fuori della mia routine.

stamattina peró faró un ultimo tentativo per trovare gli addobbi e Santa, lo prometto...magari domattina posso metter su qualcosa che dia una parvenza di GIOIA, qui dove la gioia, ahimé non é piú di casa nemmeno per sbaglio, nemmeno per poco, da un anno in qua, ALMENO.

soffro moltissimo la solitudine.

all'ospedale mi hanno dato il solito questionario di 500 e passa frasi a cui apporre vero o falso.
ad alcune ho risposto in maniera veloce e imprecisa.
ma non avevo letto che si potevano saltare quelle frasi che non potevano essere catalogate né d qua né di lá.
CHE IDIOTA.

oggi, le due amiche di mia figlia vengono con me a Roma, a trovare la piccola.
il tempo é sempre poco, e spesso devo chiedere con grandi sorrisi e molta gentilezza se mi fanno restare qualche minuto in piú, visto che tra treno e bus, ci metto piú di un'ora e mezza per arrivare all'ospedale.
di solito dicono di sí, ma é sempre una concessione.
non bisogna abusarne, giusto?

ho fatto un pensierino alla mia collega, e a Laura, che é  poi l'unica persona con cui parlo, a scuola e fuori.
nessuno ha fatto niente a me, tranne i genitori, che hanno portato un cesto di vivande, in cui non c'é nulla di ORIGINE ANIMALE (evidentemente i bambini hanno sparso la voce che la maestra Stefy nn mangia carne...) e nella confusione dell'uscita da scuola, ieri alle 16,15, nn so neanche se sono riuscita a ringraziare tutti...
ho sorriso, stretto mani e dato baci di auguri...
poi, sono stata lí ferma un minuto a guardarli sciamare verso il cancello...

É NATALE,
AUGURI.




Nessun commento:

Posta un commento