lunedì 10 settembre 2012

la poesia


Conclusione
(Vladimir Vladimirovič Majakovskij Bagdadi, Georgia 7/7/1893 - Mosca, Russia 14/4/1930)

Niente cancellerà via l'amore,
né i litigi
né i chilometri.
È meditato,
provato,
controllato.
Alzando solennemente i versi, dita di righe,
lo giuro:
amo
d'un amore immutabile e fedele.

3 commenti:

  1. L'amore fa parte di noi e finchè viviamo resterà sempre dentro noi!! buona serata...ciao

    RispondiElimina
  2. Per me di immutabile non c'è proprio niente al mondo.
    baci Stefy

    RispondiElimina
  3. Il poeta della rivoluzione...molto bello.Ciao

    RispondiElimina