domenica 19 agosto 2012

quei giorni che iniziano male...

oggi era la GIORNATA DELLA DOCCIA,sì,perchè per chi nn lo sapesse,gli adolescenti nn amano moltissimo LAVARSI,e quindi bisogna patteggiare un giorno equo e adeguato per farsi la doccia.

quindi,s'è scelta la domenica,dimenticando che alle undici e mezza arriva papà per portare la ragazzina a casa sua(la domenica stanno insieme,ma mezza giornata,perchè una giornata intera pare troppo!vabè,lasciamo perdere).

oltre alla lite furibonda per il fatto che la crema per depilarsi NON HA SORTITO EFFETTO ALCUNO (o'ma mica la fabbrico io,la fa la VEET!),la piccola belva si è ripetutamente rifiutata di mettersi il balsamo sui capelli,che ho comprato apposta perchè sennò i suoi capelli sembrano una criniera leonina...
poi,l'ho convinta (GRAZIEADDIO) e finalmente si è messa seduta al sole sul balcone ad asciugarsi.

nel frattempo ho cercato di dare una sistemata al bagno,che sembrava devastato da un'alluvione:poco tempo,risultati penosissimi,e sono dovuta uscire perchè è finito il lyseen (per me è come un salvavita).
sul sito del comune le farmacie di turno arrivano fino alla data di ferragosto,dopodichè TE LA PRENDI IN QUEL POSTO..oppure ti metti a telefonare a tutte le farmacie finchè nn ti risponde quella APERTA.
così ho fatto.

torno a casa,stravolta dal caldo e devo ancora finire di preparare i cannelloni (no,in realtà ci devo solo mettere sugo e parmigiano sopra,perchè sono già fatti),ma la piccola belva strepita perchè dice che DEVO AIUTARLA A DEPILARSI LE GAMBE  sennò nn può mettersi i pantaloncini di jeans.
impossibile descrivere tutto ciò che è accaduto dopo:lei nn lo sa fare,dice che si taglia e così mi sono messa lì con la santa pazienza e un rasoio apposito (quello con lo strato di sapone attorno alla lama,secondo me una genialata mica da poco!).
finalmente la convinco a sciacquarsi:l'opera nn è impeccabile ma per essere quasi mezzogiorno direi che ci possiamo accontentare:ci possiamo accontentare?io sì,ma lei no...OVVIO!
SUONA IL CITOFONO:è PAPA'.

lei ci mette un altro quarto d'ora per finire di vestirsi-preparare lo zaino-cercare la chiave-rispondere a tre o quattro sms-infilarsi le scarpe.

FINALMENTE ESCONO DI CASA.
a me sembra di avere dieci anni di più..........................................................................................................

2 commenti:

  1. Effettivamente gli adolescenti hanno questo potere straordinario di renderti pericolosamente vicino all'isteria: ricordo ancora con orrore pomeriggi interi a piastrare capelli indomiti o sfoltire sopracciglia, neanche fossi stata un salone di bellezza.
    Poi, grazie a Dio ,passa.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  2. sì,keiko,passa per fortuna,come tutto...ma siamo solo all'inizio!che fatica....:-(
    un saluto a te.

    RispondiElimina