martedì 9 settembre 2014

NON CI RESTA CHE VIVERE.

ieri, siamo andati a sentire il dottore riguardo il referto della seconda biopsia che ha fato mio padre.
abbiamo portato anche lui, che non voleva venire, perchè, se il medico avesse prospettato un intervento chirurgico, avrebbe anche dovuto convincere mio padre a sottoporvisi.

IN SINTESI.
l'unica cura è chirurgica ma il medico non opererà, vista l'età avanzata del paziente (ricordo che mio padre ha quasi 89 anni).
cioè, il danno di un intervento a questa età sarebbe maggiore del beneficio.

sollievo?
sì e no...
è chiaro che dobbiamo aver fiducia nel medico, perchè altrimenti non avrebbe senso l'averlo consultato.
però..ci chiedevamo, io e mia sorella, come evolverà questa situazione...

controllo tra 6 mesi.
evidentemente il medico stima che non ci saranno grosse variazioni nelle dimensioni di questa "neo formazione benigna".
BENIGNA.

non ci resta che vivere, e sperare.

4 commenti:

  1. Anche a me è successa la stessa cosa.. si prescrive controllo tra sei mesi? sei mesi?
    ma non sono troppi!!
    sono basito.
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. @francesco: a cosa ti riferisci? i deu medici che abbiamo senito avevano detto due cose diverse, uno era per operare("aprire, tagliare e ricucire") e l'altro (il primario) sarebbe intervenuto per via endoscopica, inserendo una protesi per evitare il restringimento delle pareti dell'intestino e rimuovendo la formazione)...come vedi, tre medici e tre approcci diversi...e poi dicono che la medicina è una SCIENZA!!!

    @maurizio: credo che la decisione dipenda dall'età del paziente, qualsiasi "neo formazione" evolve in tempi più lunghi in una persona non più giovane...

    RispondiElimina
  3. @francesco. scusa, avevo letto male il tuo commento,,,E' DECISAMENTE UN SUCCESSO, HAI RAGIONE!

    RispondiElimina