giovedì 25 settembre 2014

IO HO PAURA.

I SEGUACI di ISIS  dicono che bruceranno le nostre croci e faranno schiave le nostre donne.
ma voi non sentite un terrore sottile scorrervi sotto la pelle?
a parte le croci che, per me, sono un simbolo come un altro e, in quanto tale, di importanza relativa (sono contraria al crocefisso nei pubblici uffici e nelle scuole, ma se qualcuno se lo vuole tenere in casa oltre che nelle chiese, faccia pure...) ripeto:
NON VI FA PAURA QUESTA TERRIBILE MINACCIA COSI' ESPLICITA E TRACOTANTE?

ci siamo dimenticati tutti delle ragazze rapite da Boko Haram.
il grido"bring back our girls" è finito in un silenzioso e rassegnato mutismo...della stampa...dei vip che si sono fatti fotografare con un cartello in mano, come se davvero bastasse...
quelle ragazze non torneranno più a casa loro, e quegli ostaggi straziati davanti ad una telecamera e poi dati in pasto agli occhi del mondo stanno diventando...CASUALTIES OF WAR...
(VITTIME DI GUERRA, ma notare che in inglese la parola usata è CASUALITA'...come per dire: che ci volete fare, quando si è in guerra capita che muoiano esseri umani...CAPITA...)

Obama ha smesso di dichiararsi non interventista.
La Francia sta bombardando la Siria.
Così come alcuni paesi arabi.

"Non è una guerra contro l'ISLAM"
ma...

SIAMO IN GUERRA,  ha scritto qualcuno su un quotidiano, oggi.

ed io temo fortemente che sia proprio così.

2 commenti:

  1. Non sarei troppo sicura che siano pochi, come ha commentato Francesco! Quello che mi terrorizza è che siano giovani, come si vede nei video, e i giovani dovrebbero essere i primi a sperare e promulgare la pace!

    RispondiElimina