martedì 26 marzo 2013

l'inferno esiste

Il mio Chicco reagisce alla chemio terapia,e quindi(anche se gli esiti della biopsia non sono arrivati)questo è il segno che purtroppo c'è un tumore,presumibilmente un linfoma.
La vet ha fatto questa prova: somministrare il farmaco e vedere cosa succedeva.Chicco dopo 24 ore dalla chemio,ha ricominciato a mangiare.
La cosa peggiore è che questo tipo di tumore va in remissione ma non guarisce.
Cioè la sua aspettativa di vita si è ridotta drasticamente,e non riesco neanche a scrivere di quanto.
Ha perso in un mese circa 5 chili.
Ha il pelo rasato in parecchie zone del corpo,e mi guarda con quegli occhioni enormi:capisce forse quello che gli sta succedendo???
Da quando è stato ricoverato per 24 ore,non fa che starmi addosso,attaccato,con la testolina nascosta,e fa le fusa...è terribile sapere che non guarirà.
Ho dovuto lasciarlo in degenza perchè dovevano ripetere la biopsia,il che comporta rischi di emorragie,e quindi la bestiola doveva essere monitorata e ossigenata,all'occorrenza.
Ma quando sono andata a trovarlo,sabato scorso,è stato uno choc:chiuso dentro una gabbia,col collo fasciato a causa del sondino esofageo che gli avevano messo per alimentarlo,il pelo tutto appiccicato,il fianco rasato,se ne stava accucciato lì dentro e VI GIURO AVREI VOLUTO SCARDINARE QUELLA GABBIA MALEDETTA E PORTARLO VIA SENZA NEMMENO CHIEDERE IL PERMESSO.
Dentro la gabbia,una lettierina piccola,piena di carta igienica:lì dentro lui dormiva e faceva i bisognini.Ecco perchè aveva il pelo bagnato...perchè era costretto a dormire dentro la sua pipì.
CHE ORRORE.
Ho chiesto di portarlo via,mi hanno detto che dovevano sentire il medico che lo ha in cura.Ma se il medico avesse detto di no,io avrei firmato e lo avrei riportato a casa cmq.
Hanno aperto la porta della gabbia e ho potuto accarezzarlo,fargli qualche coccola,chiamarlo per nome.Tutto attorno a noi,un odore fortissimo di urina,uggiolii di cani,miagolii di gatti...DOLORE E SOFFERENZA,come in un qualsiasi reparto di ospedale.
Mi dicono che posso portarlo via,ma prima devono fare una radiografia.
L'infermiera mi spiega come nutrirlo attraverso il sondino;meno male che c'è Rocco con me...io nn sono in grado di pensare,nè di ricordare...voglio solo uscire da quell' INFERNO.HO LA NAUSEA.
Dopo un'attesa infinita,me lo ridanno.
Piango,in macchina,perchè lui si abbandona sulle mie gambe e sta lì,senza muoversi,ha addosso un fortissimo odore di urina,povero piccolo...UN GATTO COSTRETTO A DORMIRE DENTRO UNA LETTIERA:che crudeltà....
A casa,appena uscito da trasportino,si precipita verso le ciotole in cerca di cibo:E' UN MIRACOLO!!!no,è l'effetto della chemio,e questa è una triste conferma delle ipotesi della veterinaria.
Ora,dobbiamo aspettare gli esiti della SECONDA BIOPSIA.
Aspettiamo.
Intanto lo coccolo il più possibile...in quella clinica gli hanno fatto di tutto,e forse molte cose nn erano poi così indispensabili..
Ora è QUI,e questo già mi rende meno triste.Per ora.

Nessun commento:

Posta un commento