martedì 14 maggio 2013

life must go on

Ieri mi ha chiamato la segretaria della clinica dove Chicco ha fatto tutte le indagini diagnostiche,molte delle quali temo completamente inutili.
Volevano sapere se avessi saldato la"piccola somma"rimasta da pagare.113 euro.
Ho detto loro che avevo provveduto a fare un bonifico all'inizio di maggio.
Ma avrei voluto sbatterle il telefono in faccia


Giorni di sole caldo,il verde degli alberi sembra esplodere,la primavera mi ha investito da un giorno all'altro,e il pensiero va a lui,costantemente,che dorme sotto un pesco,e che mai più terrò  tra le mie braccia.

Cerco conforto parlando con le persone che hanno vissuto la mia stessa,tragica esperienza,ma è solo un raccontarsi dolore,paura,nostalgia lacerante.

 Mi meraviglia la grande serenità ostentata da mia figlia,la quale mi dice che se io sono infelice,lo sarà anche Chicco.Mi parla di lezioni di vita imparate leggendo "anime"giapponesi,che mi toccherà iniziare a prendere in considerazione,anche per sapere di cosa stiamo parlando...

Le mie difese immunitarie sono a terra,ho dovuto prendere qualche giorno di riposo perchè sono stremata:ho continuato a fare tutto come prima,come se nulla fosse accaduto,più o meno bene,ma l'ho fatto.
Ora il mio corpo si è arreso.
Raffreddore,tosse,dolori alla cervicale da non poter girare la testa...stanchezza cronica.

A casa,però,da sola è triste.
La micia nera,che mentre lui stava male sembrava aver ripreso baldanza e riconquistato il "territorio-casa",ora sembra depressa,mangia poco,dorme e ha smesso di correre come una pazza per casa,rincorrendo prede immaginarie.Anche lei sentiva la tensione della situazione...il pericolo...la sofferenza di Chicco.Il vet ci ha spiegato che gli animali(come noi) reagiscono alle emozioni liberando ferormoni,e la gatta ha sempre SENTITO,le emozioni e le sofferenze di tutti noi.

Siamo qui,io e lei,e solo adesso mi rendo conto che il mio rapporto esclusivo con Chicco me l'aveva quasi fatta dimenticare,questa gatta un po' selvatica e bellissima,dal pelo lucido e folto...la principessa di casa...
Ieri le ho fatto un po' di coccole ma tentava di darmi piccoli morsi di avvertimento:pare che non voglia coccole da me.
Forse l'ho trascurata per troppo tempo,e si deve riabituare.
E io a lei.

2 commenti:

  1. L'amore per gli animali come per gli esseri umani vale a seconda della propria sensibilita, e tu ne hai dimostrato molta. Pero' si va avanti, perche' questa e' la vita!

    RispondiElimina
  2. infatti,il titolo di questo post riassume il concetto.
    anche se per elaborare un lutto si ha diritto ad un tempo che può non essere uguale per tutti.
    giusto?
    baci,
    S.

    RispondiElimina