martedì 5 gennaio 2016

GENNAIO

LA PIOGGIA SOTTILE E GELIDA,

IL CIELO BIANCO.

QUESTA CASA IMMERSA NEL SILENZIO.

IL DISORDINE,

IL FREDDO.

OGNI COSA SEMBRA DORMIRE

DI UN SONNO INNATURALE.

DENTRO,

HO SOLO PAURE

E VUOTI.

UN INVOLUCRO INSIPIDO

DI MANCANZE

E DIMENTICANZE,

RICORDI DA BUTTARE,

COME QUELLE LACRIME

NON VERSATE

PER STANCHEZZA.

E TU,

CHE SEMBRAVI IL FUTURO....

SEI CADUTO NELL'OBLIO

E PER FORTUNA.

GENNAIO TRASPARENTE E NEBBIOSO,

PORTA UN NUOVO COMPLEANNO:

É ARRIVATO IL MOMENTO

DI NON CONTARE PIÚ

GLI ANNI CHE PASSANO,

PESANTI,

CHE LASCIANO SEGNI

E SOLCHI

E OMBRE SUL VISO...

MALINCONIE VISIBILI,

E DOLORI INCANCELLABILI.

NESSUNA FERITA

É PER SEMPRE..?

FORSE,

MA LE CICATRICI,

QUELLE,

SÍ.



Nessun commento:

Posta un commento