mercoledì 3 dicembre 2014

ASPETTARE

eccomi
davanti a questo foglio bianco
ci provo
ma non ci riesco
bloccata a casa
perchè non avevo altro modo
che prendere giorni di malattia
e ora
sono qua
a inventarmi modi
per passare il tempo
e non pensare.

ma non è facile.

la piccola sta meglio,
ma non bene.
certo...
non è stato mica un mal di pancia
o un'appendicite
che si cura
si opera
si medica
e finito.

la mia dirigente
mi sta creando problemi
ma non perchè sia io.
ma perchè lei
ADORA FARE LA STRONZA.

aspetto.
soffro.
ieri ho chiamato
la mia cucciola al telefono...
ma si può solo in orario di visita
15,30-16,30.

no,
non ce la posso fare.
non vederla fino al 9 dicembre...
non ce la posso fare.
sono tentata di andare
non mi trovano a casa?
chissenefrega.

LEI E' PIU' IMPORTANTE DI TUTTO.

3 commenti:

  1. Non no, non andare, poi tutto si complica, mi è successo anche a me, in altre circostanze diversamente difficili.
    Poi ci sarebbe l'accertamento, la spiegazione...come aggiungere disagio a disagio.
    Il legame dell'affetto e il miglioramento graduale devono essere la tua frza, la tua ancora:)

    RispondiElimina
  2. cara fata confetto...ieri sono "scappata" e sono andata a trovare la mia cucciola!!! erano 4 giorni che non la vedevo e ne avevo una nostalgia acutissima...c siamo abbracciate forte per tanto tempo, e commosse...ERAVAMO FELICI!!!
    consiglio a tutti coloro che hanno paura, di seguire sempre il cuore.
    l'amore non deve avere nè orari nè restrizioni.
    Baci a te!

    RispondiElimina
  3. la visita fiscale non è ancora venuta, ovvio...
    forse oggi fuggo di nuovo!
    ;-)

    RispondiElimina