lunedì 25 novembre 2013

MONDAY, AGAIN...?

ecco,vedi, questo lunedì mi sono svegliata con la sensazione che il mondo stesse per esplodere.
devo ancora vestirmi e andare a prendere l'acqua per cucinare, sì, perchè l'acqua qui, in questa merda di paese, fa schifo ed è spesso contaminata da metalli pesanti, veleni, batteri...ogni volta qualcosa di diverso, così...tanto per non essere monotoni.

ecco, vedi, ieri ho passato una domenica abbastanza tranquilla, non mi sono fatta prendere dalla smania di VOLER FARE QUALCOSA a tutti i costi, così ho letto, dormicchiato, scritto su fb, pensato...

e oggi, che ricomincia la settimana, ho addosso una stanchezza strana, come una specie di nausea accompagnata dalla fiacchezza dei muscoli...e le lacrime in tasca.

ecco, vedi, quando succede così...io mi spavento.
penso che sto ricadendo dentro il circolo vizioso dei pensieri NERO PETROLIO...avvelenata dal terrore di non farcela anche fisicamente, ad affrontare CINQUE GIORNI di lavoro.

qualcuno dirà...MADDAI CHE LAVORI MEZZA GIORNATA!
sì, ma se non ce la fai non ce la fai.

l'altro giorno sono uscita di casa con un po' di doloretti sospetti, proprio dove di solito nascono sottovoce e con i minuti che passano diventano feroci, brucianti, impossibili da ignorare, acuti.
al che, mi sono messa il coccolo (borsa dell'acqua calda elettrica) dentro una sacca con i libri, e sono andata a scuola.

avevo previsto bene, piano piano i dolori sono aumentati, sono diventati un fuoco cattivo che mi mordeva le viscere, in vari punti, lasciandomi a volte senza fiato.
ero in classe, non volevo tirar fuori"il magico attrezzo" che cmq mi aiuta, spesso ma non sempre, a contenere i danni, ma ho dovuto...
i bambini erano curiosi, hanno fatto domande, volevano vedere e toccare il misterioso oggetto colorato (è celeste con dei disegnini,ricorda un po' le copertine di pile per bambini...rassicurante...).
ho spiegato che ne avevo bisogno per il mio "mal di pancia" che passa solo così...non ci sono medicine che lo fanno andare via...

dopo un po' ci si sono abituati e così, la prossima volta non dovrò spiegare niente.

ecco, vedi, questo lunedì è iniziato male, è iniziato con la PAURA.
Paura della paura...
Paura di essere al limite della sopportazione.
Paura di me...

BUON LUNEDI' A TUTTI.

1 commento: